coste del mediterraneo
Il Mediterraneo occupa meno dell'1% della superficie dei mari del pianeta. E' caratterizzato da una notevole eterogeneita' di scenografie costiere, ed e' ricchissimo di endemismi, il che e' intuibile essendo il Mare Nostrum un bacino praticamente chiuso.




clicca per ingrandire

Tramonto a Capo Vaticano

clicca per ingrandire

La costa scoscesa di Capo Palinuro

clicca per ingrandire

La spiaggia di S.Vito lo Capo

clicca per ingrandire

L'isola di Figarolo, a sud del promontorio di Capo Figari

clicca per ingrandire

Nel regno del vento: le acque de La Maddalena

clicca per ingrandire

Le vecchie ancore della Tonnara di Bonagia

clicca per ingrandire

Un'isola che tutto il mondo ci invidia: Capri

clicca per ingrandire

I Laghetti di Marinello, presso Capo Tindari

clicca per ingrandire

Notturna ad Acitrezza

clicca per ingrandire

L'Arco Naturale a Ponza, una colonna di lava riolitica scura

clicca per ingrandire

Presso l'isola di San Pietro, lungo le coste esposte alle sferzate del maestrale, i ginepri sono contorte bussole viventi piegate verso sud-est

clicca per ingrandire

Isola di Vulcano: le fumarole del Vulcano della Fossa

clicca per ingrandire

Monte Fossa delle Felci, a Salina: la luce tenue del crepuscolo traccia i contorni del vulcano

clicca per ingrandire

Una splendida insenatura a S. Maria di Leuca

clicca per ingrandire

Il Castello di Santa Severa, in riva al mare

clicca per ingrandire

Gli Scogli della Nave e l'isola di Santo Stefano vista da Ventotene

clicca per ingrandire

Un grande arco frantuma le rocce costiere dell'Isola di Salina

clicca per ingrandire

Lo sperone su cui sorge Gaeta visto da Monte Orlando

clicca per ingrandire

Le rocce scorticate dell'isolotto di Basiluzzo, nei pressi di Panarea, offrono effetti artistici di grande suggestione